L’ottava vita di Microsoft

Riprendo le pubblicazioni dopo la lunghissima pausa estiva con un altrettanto lungo post. Torno a parlare di tecnologia, che in questo momento a parlar di scienza mi deprimo.

A chi piace seguire l’evoluzione tecnologica come il sottoscritto non può negare che questo finale di 2012 e l’inizio del 2013 saranno sicuramente emozionanti e daranno dei verdetti forse definitivi su alcune delle maggiori aziende mondiali. Microsoft prova a recuperare il ritardo in quei dispositivi definiti come post-pc (smartphone e tablet, per intenderci) con il lancio della sua nuova versione di Windows, Nokia è forse giunta alla sua ultima possibilità di recuperare un posto in prima fila tra i produttori di smartphone con la presentazione di un modello finalmente al top assoluto, RIM sull’orlo del baratro cerca anche lei di sopravvivere con un cambio radicale dando in licenza a produttori terzi il suo nuovo sistema BB10. Mentre al vertice del mondo post-pc è scoppiata una sfida senza esclusione di colpi in tribunale tra Apple, che, costretta per la prima volta a rincorrere i competitor sul fronte dell’innovazione, presenta un nuovo iPhone 5 (che sinceramente sembra aver perso un po’ di magia), e Samsung, che sfruttando il sistema mobile di Google è ormai diretta verso una supremazia globale. Ma torniamo a Microsoft.

Microsoft, dicevo, ha appena finalizzato il suo ultimo sistema operativo Windows 8, che rappresenta la sua più grande scommessa, fondendo in un unico sistema operativo due ambienti separati, da una parte l’interfaccia classica desktop e dall’altra un’interfaccia touch-friendly pensata per i tablet. La strategia appare chiara, sfruttare il monopolio nei sistemi classici per conquistare alla prima alla prima mossa una posizione di rilievo anche nei sistemi mobili.

L’idea, seppur intelligente, e rischiosa perché nonostante Windows 8 sia un sistema desktop migliore in tutto di Windows 7, più veloce e leggero, la percezione comune perlomeno  tra gli appassionati di tecnologia è che Windows 8 sia un sistema operativo esclusivamente pensato per i tablet e poco adatto ad un uso su un computer tradizionale.

Non parlerò qui di Windows 8 o della nuova interfaccia (ne ho parlato in Windows 8 e Metro – impressioni e desideri), posso solo dire che questa estate sono andato ad un congresso con un portatile con la versione Consumer Preview di Windows 8, mentre sul mio portatile personale non riesco più ad usare Windows 7 (che ho lasciato in dual boot perché non è ancora possibile attivare le versioni RTM e non ci sono chiare indicazioni se e quando queste versioni non attivate possano smettere di funzionare) dopo aver installato la versione finale di Windows 8. L’interfaccia Metro è ancora chiaramente una versione 1.0, soprattutto le applicazioni in bundle sono ancora acerbe. L’uso con mouse (o touchpad) e tastiera è ancora ostacolato dalla mancanza di driver per l’uso delle gesture specifiche di Windows 8, attivazione della charm bar, dell’app manager o delle barre opzioni dei programmi Metro. L’interfaccia desktop è invece il miglior sistema operativo mai uscito da Redmond, con il Ribbon nel file manager, gestione della copia dei file migliorata, task manager rinnovato. Il tutto in un sistema che si avvia in un lampo e che gira il doppio di Windows 7 anche su macchine non proprio di ultima generazione.

Una gradevole caratteristica che non avevo notato di Windows 8 è la gestione delle reti wireless. Il sistema tiene traccia del consumo dati sulle singole connessioni ed esiste una opzione (Imposta come connessione a consumo) che permette di ridurre al minimo tutte le connessioni che il sistema effettua in background.

Quello che solo il tempo dirà è se la scommessa di Microsoft sarà vincente e se la familiarizzazione “forzata” con Metro accrescerà l’interesse del grande pubblico verso i nuovi sistemi ARM con il sistema Microsoft. Per questo il lancio del tablet targato Microsoft, se posizionato in una fascia di prezzo concorrenziale, è così importante per poter guadagnarsi la fiducia del pubblico, non tanto per il volume di vendite effettivo. Certo la presenza, gratuitamente, di una versione di Office 2013 sui tablet con Windows RT avrà un peso non indifferente nella diffusione di questi sistemi, anche se servirà un po’ di tempo perché lo Store di Windows si popoli con un numero competitivo di app.

hero

Concludo questa riflessione su Windows 8 parlando dell’unico aspetto disorientante emerso dal lavorare con la doppia interfaccia Metro-Desktop. Se pensiamo ad uno dei nuovi device touch (che sia un notebook con tastiera sganciabile tipo ASUS transformer oppure un tablet con tastiera opzionale tipo Surface) abbiamo le due interfacce per due tipi complementari di uso, fondamentalmente usufruire di contenuti oppure crearne di nuovi, ma resta il fatto che per le due interfacce ogni applicazione va installata in versione duplice, perché non esiste al momento un modo di creare una singola applicazione che abbia la doppia interfaccia Metro-Desktop.

Oltre al lancio di una nuova versione di Windows, Microsoft si appresta a rinnovare tutta la sua offerta di software e servizi. Dai sistemi Server, alla nuova versione di Office (in uscita nei primi mesi del 2013) per finire con i servizi web. E tutto questo ecosistema potrebbe essere un altro punto a favore di Microsoft.

Di seguito alcuni screenshot della versione 2013 di Word:

Cattura di schermata (14)

Cattura di schermata (17)

Cattura di schermata (15)

Cattura di schermata (16)

E ancora:

Cattura di schermata (12)

Cattura di schermata (13)

Solo che quest’ultimo non era il word classico, ma la sua versione leggera, e gratuita, disponibile online integrata con l’offerta cloud di Microsoft, Skydrive, che oltre ad offrire un client locale per la sincronizzazione automatica con il pc, offre una interfaccia web molto bella e soprattutto usabile, veloce e funzionale per l’archiviazione dei vostri file e foto e per la gestione, modifica e condivisione di documenti Office.

Cattura di schermata (3)

Cattura di schermata (8)

Cattura di schermata (9)

Cattura di schermata (11)

Abbiamo ovviamente anche le web app di Excel, Powerpoint e Onenote.

Cattura di schermata (7)

Per ultimo voglio mostrarvi il nuovo servizio di posta elettronica di Microsoft che sostituisce Hotmail: Outlook.com

Cattura di schermata (20)

Anche qui interfaccia estremamente simile a quella della corrispondente applicazione Office, molto pulita e funzionale. Quindi oltre a Windows 8, Microsoft rilancia la sua offerta di servizi online con uno spazio cloud concorrenziale (primi 7 Gb gratuiti) ed una suite online gratuita con le principali applicazioni Office. L’ultima funzione interessante del client locale di Skydrive è quella di mettere a disposizione via web tutto il contenuto del pc connesso come se fosse nel cloud.

Oltre ad Office e ai servizi cloud Microsoft ha anche finalizzato Windows Server 2012 e Visual Studio 2012 e Windows Azure.

Ma non è finita qui. Microsoft si appresta a lanciare anche la nuova versione di Windows Phone, indovinate un po’, la versione 8. Mantenendo la filosofia e l’usabilità di Windows Phone 7 ed avendo come punto di parteza il marketplace arrivato ad oltre 100 000 app, Microsoft ha portato il kernel di Windows 8 nel suo sistema mobile. Colmando finalmente quelle lacune che, da un punto di vista prettamente tecnico, ponevano i terminali WP un gradino sotto la concorrenza: dal punto di vista degli entusiasti della tecnologia introducendo il supporto a processori multi-core, all’NFC e alle schede di memoria esterne e dal punto di vista degli sviluppatori con l’introduzione delle applicazioni in codice nativo.

920-product-hero-1-jpg

E l’accordo con Nokia finalmente mostra i suoi frutti con l’annuncio di un terminale al top della categoria (dopo i dubbi dei primi terminali), quel Lumia 920 che in un recente sondaggio di Wired gli utenti mettono al primo posto nella scelta del loro prossimo smartphone con un risultato sorprendente anche per me che sono da sempre un appassionato sostenitore di questo sistema:

image

Nonostante le buone prospettive dei nuovi sistemi Nokia, e quindi dell’intero ecosistema Windows Phone, non possiamo comunque dimenticare che l’iPhone 5 nel primo giorno di preordini ha incassato 2 milioni di prenotazioni raddoppiando il record dell’iPhone 4s e che Samsung ha appena tagliato il traguardo dei 20 milioni di Galaxy SIII. Sarà una lotta dura, che vedrà in ogni caso come vincitori gli utenti finali, che potranno beneficiare di terminali sempre migliori.

Questa voce è stata pubblicata in Informatica, Microsoft, Windows 8 e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a L’ottava vita di Microsoft

  1. picchio ha detto:

    “[…] resta il fatto che per le due interfacce ogni applicazione va installata in versione duplice, perché non esiste al momento un modo di creare una singola applicazione che abbia la doppia interfaccia Metro-Desktop.”

    Scusa ma ad esempio per chrome o firefox non mi sembra il caso.

    • lucadifino ha detto:

      La doppia interfaccia non è creabile con gli strumenti ufficiali di Microsoft (Visual Studio). Per i browser c’è un paradigma di programmazione diverso e probabilmente questi grossi player utilizzano tool proprietari. In ogni caso ho dato un’occhiata a Chrome per Windows 8 e quella non è una interfaccia Metro, e un semplice riproposizione a schermo intero della interfaccia standard di Chrome. Firefox non ho avuto modo di provarlo, è possibile ottenerne una versione beta?

  2. morpheus78 ha detto:

    Reblogged this on Non Solo Web 360.

  3. Pingback: Dove va il pc? Riflessioni su #Apple #Microsoft ed #Intel | Background noise

  4. Pingback: Cosa è Windows RT? Differenze da Windows 8 | Background noise

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...