ll Bosone di #Higgs: consigli per la lettura

Non sono in grado di scrivere un pezzo sul Bosone di Higgs, ma quello che sicuramente posso fare è suggerirvi alcuni riferimenti per approfondire e per provare a capire cosa sia questa famigerata “particella di Dio”, la cui scoperta segna una pagina fondamentale della storia della fisica.

Il primo suggerimento è non leggete i quotidiani (si leggeteli, ma non per approfondire la vostra cultura scientifica): “Adesso l’universo è più stabile”

Higgs

Il primo suggerimento serio è ovviamente il blog di Marco Del Mastro. Per prima cosa i suoi post di oggi:
Appunti sulla scoperta del Bosone di Higgs
Sì, abbiamo scoperto il bosone di Higgs!
Poi, tornando indietro nel tempo il post successivo all’annuncio di un segnale a dicembre 2011: Lo stato della ricerca del bosone di Higgs, dopo il seminario al CERN
Infine, o forse da leggere per primi, tre post che trattano in modo semplificato la questione del segnale, del rumore, e della statistica (segnale, rumore e statistica).

Il secondo suggerimento è il blog di Amedeo Balbi:
Un bosone c’è: è quello di Higgs?

Il terzo suggerimento è il blog di Roberto Battiston:
Il signore di tutte le masse

[AGGIORNAMENTO] Aggiungo un quarto suggerimento, per chi ha voglia di approfondire un po’ la questione dell’Higgs anche dal punto di vista della teoria, dal blog dell’amico Gianluigi Filippelli:
Scoperta di un bosone [ATTENZIONE: CONTIENE FORMULE MATEMATICHE]

Per chi non ha voglia o tempo di leggere, domani mattina a UnoMattina, intorno alle 9:30, Amedeo Balbi sarà ospite per parlare del bosone di Higgs (link alla puntata)

mentre, sempre domani mattina, intorno alle 11, Marco Del Mastro sarà ospite a Radio 3 Scienza (link alla puntata).

[AGGIORNAMENTO] Il bosone di Higgs è chiaramente LA RISPOSTA🙂

Questo post continua qui

Questa voce è stata pubblicata in Divulgazione, Physics, Science e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a ll Bosone di #Higgs: consigli per la lettura

  1. Mauro Venier ha detto:

    Vi prego… smettiamola – almeno noi che con la scienza abbiamo a che fare – di chiamarla “la particella di Dio”. Almeno per rispetto a Higgs e Lederman (che la definì “La particella maledetta”… fu l’editore a cambiare il titolo in “La particella di Dio”).
    Saluti,
    Mauro.

    • lucadifino ha detto:

      Mah, non capisco tutta questa polemica su un nome. Per me un nome vale l’altro, è comunque certo che questo è il nomignolo con cui tutti ormai la conoscono.

  2. Mauro Venier ha detto:

    Tutti i giornalisti. Non tutti e basta. E le “qualità” scientifiche dei giornalisti sono note😦
    Saluti,
    Mauro.

    • lucadifino ha detto:

      Giusto per la cronaca, proprio ieri in questura (sapendo che sono fisico) mi hanno chiesto questa particella di Dio cosa fosse… Comunque lo metto tra virgolette

  3. Pingback: Il bosone di #Higgs: altri spunti interessanti | Background noise

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...