Il vicepresidente del CNR ci spiega il perché del terremoto: chiediamone le dimissioni

Perdonatemi se torno ancora sul vicepresidente del CNR che oltre ad essere un convinto creazionista (ne ho già parlato qui e qui) da bravo scienziato qual è (è uno scienziato, vero?) il nostro Roberto De Mattei ci illustra qual è il disegno divino che si cela dietro al devastante sisma e conseguente tsunami che hanno colpito recentemente il Giappone.

In breve le grandi catastrofi sono “sono una voce terribile ma paterna della bontà di Dio che ci scuote e ci richiama col pensiero ai nostri grandi destini” ma sono anche “esigenza della giustizia di Dio, della quale sono giusti castighi” perché “è sulla Terra che premia o castiga le nazioni, perché le nazioni non hanno vita eterna”.

Insomma il Giappone era una nazione da castigare?

Ma in realtà “nessuno può dire con certezza se il terremoto … del Giappone oggi sia stato un castigo di Dio” che in ogni caso ha potuto mandare una catastrofe per ottenere “un bene fisico più generale come quando con una tempesta di venti che produce danni si purifica l’aria” oppure per “acuire il genio dell’uomo, eccitarlo a studiare la natura per difendersi dalla sua potenza distruggitrice, e così determinare un progresso della scienza” o anche per “infliggere ad una città un esemplare castigo” o per un altro motivo ignoto.

Ora ho capito. Non era un castigo, era una purificazione e insieme uno stimolo allo sviluppo scientifico del Giappone.

Perché queste catastrofi allora colpiscono sia il colpevole che l’innocente? Ci dice De Mattei che “Dio non potrebbe fare in modo che un terremoto rispetti l’innocente se non attraverso la moltiplicazione di miracoli” ma “non è obbligato a moltiplicare i miracoli o a rinunziare al piano della sua creazione per salvare la vita di un innocente”

Deciso un terremoto, non è che possiamo chiedere troppo. Non vorremo mica cambiare il piano della creazione per qualche innocente?

Ma ancora le catastrofi sono “altrettanto spesso una benevola manifestazione della misericordia di Dio”. Perché nessuno può dirsi innocente e “il terremoto è stato un battesimo di sofferenza che ha purificato la loro anima da tutte le macchie, anche le più lievi” perché “Dio ha voluto risparmiargli un triste avvenire”.

Ma allora è stata proprio una benedizione! Se serve un terremoto per pulire le macchie più lievi, per quelle gravi cosa ci aspetta? La fine del mondo del 2012? E la chicca finale che Dio uccide gli innocenti per risparmiargli un triste avvenire? Credo che anche i più cattolici rabbrividirebbero a questa affermazione.

Evito di aggiungere ulteriori commenti perché l’inadeguatezza di questa persona a coprire il suo attuale ruolo mi sembra palese. E’ stata attivata una petizione on line per chiederne le dimissioni: http://www.petizionionline.it/petizione/dimissioni-del-vicepresidente-del-cnr-roberto-de-mattei/3730

Se non potete crederci (e avete fegato) ecco l’intervento di De Mattei per intero:

Ulteriori informazioni:

Comunicato e richiesta dimissioni da parte dell’ FLC

http://www.flcgil.it/comunicati-stampa/flc/tsunami-nella-comunita-scientifica-per-le-dichiarazioni-del-vice-presidente-del-cnr.flc

Nota del CNR

http://www.cnr.it/cnr/news/CnrNews.html?IDn=2202

Articoli e link

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/03/26/il-cnr-prende-le-distanze-da-de-mattei-per-le-parole-sul-sisma-e-in-rete-continua-la-polemica/100297/

http://www.gazzettadelsud.it/NotiziaArchivio.aspx?art=43357&Edizione=2&A=20110326

Deve essere stato il sushi

Il terremoto in Giappone e De Mattei del CNR

Post precedenti:

Aggiornamento sul vicepresidente del CNR creazionista

Il vicepresidente del CNR è un creazionista

Questa voce è stata pubblicata in Informazione, Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...